TimberTech Buildings è composto da un modulo principale e da alcuni moduli aggiuntivi acquistabili separatamente, tra cui vi è quello per le verifiche al fuoco degli elementi strutturali lignei e quello per la stampa automatica del Computo Metrico.

Di seguito sono presentate le caratteristiche del modulo aggiuntivo per la verifica degli elementi strutturali in condizioni di incendio.

Caratteristiche modulo aggiuntivo VERIFICHE AL FUOCO

Il modulo aggiuntivo di TimberTech Buildings Verifiche al fuoco permette di eseguire le verifiche di resistenza in condizioni di incendio degli elementi strutturali in legno non protetti o protetti da rivestimenti protettivi contro il fuoco.

Per ogni tipologia o singolo elemento strutturale, l’utente può rapidamente creare ed assegnare una specifica “definizione fuoco” che include:

  • la classe di resistenza richiesta R in termini di minuti di esposizione all’incendio normalizzato;
  • la definizione del numero e della posizione dei lati della sezione esposti al fuoco;
  • il tipo di rivestimento protettivo.

Fire Definition


Le protezioni che è possibile utilizzare sono:

  • il cartongesso
  • il cartongesso tipo F
  • il fibrogesso
  • una definizione personalizzata delle caratteristiche della protezione al fuoco

Nei primi tre casi l’utente dovrà semplicemente definire le proprietà geometriche delle protezioni al fuoco e nello specifico il numero di pannelli di rivestimento, il loro spessore, la presenza di fughe non sigillate o scegliere una tra le stratigrafie di protezione precaricate proposte dal software. Sulla base di queste informazioni il programma calcola in automatico i tempi di inizio della carbonizzazione e di rottura del rivestimento anche a seconda del tipo di elemento (solaio/trave o pilastro/parete) ed individua la casistica di calcolo nel quale ricade la configurazione definita tra quelle proposte dalla norma EN 1995-1-2.

Nel caso di definizione personalizzata, al contrario, l’utente può definire direttamente il tempo di inizio della carbonizzazione nonché il tempo di rottura del rivestimento di protezione ed il coefficiente per l’isolamento k2 qualora richiesto. Ciò consente di gestire in piena libertà prodotti e configurazioni non coperti dalla norma.

I solai a travetti e le pareti a telaio con protezioni vengono calcolati come assemblati con cavità vuote seguendo le indicazioni dell’Appendice D dell’Eurocodice 5-1-2, che prevede tempi di inizio carbonizzazione diversi per i lati direttamente esposti al fuoco e per i lati che si affacciano sulle cavità vuote.

 


Il software calcola quindi automaticamente la profondità di carbonizzazione effettiva e la conseguente sezione trasversale ridotta in accordo con la norma EN 1995-1-2.
L’utente può facilmente monitorare le dimensioni della sezione ridotta al variare della Definizione fuoco assegnata mediante la finestra Dettagli fuoco richiamabile dal Property inspector.

 

 


Il software genera quindi automaticamente le combinazioni di carico per le verifiche in condizioni di incendio ed esegue le verifiche di resistenza degli elementi strutturali.
Le formule di verifica tengono conto degli specifici coefficienti di calcolo applicabili in condizioni eccezionali in accordo con la normativa applicata.

 

Al termine dell’analisi, è possibile generare automaticamente una relazione di calcolo in formato Word riportante tutti i dettagli delle verifiche effettuate in condizioni di incendio.