La modellazione di edifici in XLAM

Gli edifici multipiano in legno con struttura in XLAM sono ormai una realtà nel panorama del settore edile
in Europa e nel resto del mondo. Una delle caratteristiche che ne ha favorito la diffusione è sicuramente la
prefabbricazione che permette di ridurre di molto i tempi di costruzione. Il montaggio di strutture realizzate
mediante elementi prefabbricati a pannello risulta infatti estremamente veloce grazie all’utilizzo di
collegamenti meccanici di facile installazione. Tali collegamenti giocano un ruolo fondamentale nella
risposta sismica degli edifici e pertanto il loro comportamento deve essere colto quanto più precisamente
possibile nelle modellazioni realizzate mediante i software di calcolo ad elementi finiti. Tali modellazioni
possono risultare anche molto complesse comportando un notevole dispendio di tempo per il progettista
strutturale, dovendo quest’ultimo procedere al calcolo delle rigidezze dei diversi componenti della parete e
al successivo assemblaggio mediante gli strumenti messi a disposizione dal software in uso.

Le pareti in XLAM hanno la funzione di assorbire i carichi verticali e allo stesso tempo svolgono anche
l’importante funzione di controventare l’edificio nei confronti dei carichi laterali.

Modellazione edifici XLAM

Un’accurata modellazione di edifici XLAM realizzati con pareti segmentate, cioè parete composte da più pannelli
collegati tra loro da giunti verticali, comporta l’utilizzo di elementi del tipo “shell” per i pannelli ed
elementi “link” per schematizzare i collegamenti sia interni (giunti verticali) sia esterni (ancoraggi a vincolo
della parete). Al fine di snellire le operazioni legate alla modellazione e alla progettazione degli elementi
strutturali può essere interessante adottare modelli analitici sviluppati ad hoc, in grado di garantire risultati
adeguati e affidabili con l’ulteriore vantaggio di essere meno dispendiosi in termini di tempo e molto più
gestibili.
In questa pubblicazione si mostrerà un confronto tra la modellazione di edifici XLAM con un
programma agli elementi finiti e mediante il modello analitico sviluppato all’Università di Trento
(implementato nel software TimberTech Buildings).

Scarica l’intero articolo

Scarica un esempio completo di relazione di calcolo di un edificio XLAM